#mannaggialuvinu | foto e racconto di una serata con Nello Tancredi e Tommaso Sollazzo a Torino

SE VUOI SEGUIRE O PARTECIPARE A QUESTA STORIA, PUBBLICA CON #MANNAGGIALUVINU, QUALCUNO TI ASCOLTERÀ.
cantastorie torino

Foto | Caterina Di Santi | Torino dicembre 2013

#mannaggialuvinu è la storia di un incontro fra le storie de Lu Sprufunnu e Aniello Tancredi e Tommaso Sollazzo, dei Kiepò, suonatori della tradizione Cilentana, a Torino.

 

E per Giovedì 15 Dicembre Nello Tancredi e Tommaso Sollazzo su Jesce Abballa, a partire dalle 20:30

A Gennaio 2014 , sempre su Border Radio, in onda la registrazione della puntata dedicata ai cantastorie.

#poeta #cantastorie grazie!!!

A post shared by La_Giò 🍂 (@giovannallegro) on

E’stato un incontro che scalda il cuore: quelle serate in cui pensi che nessuna radice possa seccarsi perché la pianta porta ancora fiori che ti fanno venire voglia di cantare.

E tutto comincia sempre da un viaggio, di notte.

Odi sea. #pisa

A post shared by Stefano Fabbroni (@tamburodilatta) on

Poi la mattina, il freddo di Torino e i portici pieni di stampe, logge, passati Reali.

Lascio una parte di cuore a Torino e un'altra in Cilento.

A post shared by Stefano Fabbroni (@tamburodilatta) on

E noi a spasso, con Tancredi e Sollazzo, a sfogliare il vento, ricordare l’umiltà e la nobiltà dei segni, discutere di come tutto si trasmetta, se possibile si conservi, se è infine possibile ancora godere il senso e la sensualità di un incontro di note e storie semisobrie, eppure così reali nel loro senso di liberazione e il loro essere fiore d’inverno che già fa sperare nella primavera.

Insomma, lo benedico fiore de neve…

#torino. Mannaggia lu vinu, mannaggia la neve.

A post shared by Stefano Fabbroni (@tamburodilatta) on

Così, ciondoloni come una ciaramella stonata eccoci saggiare la decadenza della grana del caffé

Discutere di strumenti, di battenti, tute di Batman, sputi su una mano, la Pierina, clavicole ballerine.


E poi la festa, gli stage di ballo e i passi dettati del maestro Aniello Tancredi

e noi a pensare che una mascella lussata è molto diversa da chi beve tutti i giorni in coppe tutte d’oro, belle, piene di cristalli..

E infine il ritorno

In questo viaggio a ritroso, ho visto la neve e aspettato il mare, come a dirmi che, anche quando qualcosa sembra sciogliersi, non possa comunque rivelarci la sua forza e bellezza profonda. Vetro permettendo



Vuoi sapere di più di #mannaggialuvinu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...