Tofolo, Caterinella e li canti a dispetto.

Ma pure io e Caterinella mia pensavamo de capì come gira il mondo. Per noialtri era come una danza, come quanno danzavamo vicinu lu sprufunnu de Peppe: ognuno, quando balla, fa i passi suoi, ma poi te avvicini e te tocchi.
Cuscì è come quando ognuno c’ha le cose sue nella vita sua.
Quesso non significa non sta insieme. Penzasse come se penza l’innammorati è come lo come lo balla’; che te allontana, ma che te dice che prima o poi quel corpo lo ritroverai, almeno almeno, dico io, fino a quando ci sarà musica e fiato per balla’.

L’amore, se sa, non è una cosa semplice. Spesso ce se litiga e spesso ce se confonde fra lo cercasse e l’allontanasse.

In Abruzzo, da dove sono appena tornato da Arsita, ma anche in Puglia, si canta:

L’amore nun se face cu’ lassa e pijia
L’amore nun se face cu’ lassa e pijia
Se fa come lu ferru e la tenaglia
Se fa come lu ferru e la tenaglia

Nelle Marche il gruppo spontaneo di Petriolo, Pitrìò mia, propone dei canti “a dispetto”.
I canti “a dispetto” possono essere cantati fra due cantori che si disputano il primato ad una festa, così come in questo caso, un litigio fra due amanti che si cercano e allo stesso tempo si respingono.

Il video è stato girato a Maiolati Spontini, all’Eurofolk di quest’anno 2010 da Kat Palmili.

Guardalo e ascoltalo

Annunci

One thought on “Tofolo, Caterinella e li canti a dispetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...